IL PROBLEMA CO.VI.D.! (COme VIverlo Diversamente)

Perché affidarsi a dei veri Esperti di Capelli Ricci?
9 Ottobre 2018
QUANDO ASCIUGHI I CAPELLI LO SENTI IL CANTO DEI GRILLI?
21 Novembre 2020
Show all

IL PROBLEMA CO.VI.D.! (COme VIverlo Diversamente)

Un Friccicoso Saluto, sono Cristina, la responsabile Clienti del Salone Friccico, la Prima Spa per Capelli Ricci.
Molte di voi, probabilmente già mi conoscono, altre/i invece ancora no. Parto con una premessa: questo è un post indirizzato a te che cerchi in un periodo come questo, una sicurezza maggiore in un salone d’acconciatura. So bene che spesso la figura della responsabile Clienti dice poco niente, per questo e per altri motivi ho deciso di raccontarti oggi una breve storia, che ti metterà in condizione di capire, come sta affrontando il Salone Friccico questo momento delicato e in che modo può essere determinante il mio ruolo.

Era sabato 10 Ottobre, una mattina come tante altre.Nel nostro salone si respirava un aria tranquilla, perfetta per una Spa.Come di consueto tenevo d’occhio i messaggi su whatsapp, quando Marta, a pochi giorni dal venire a vivere la sua prima esperienza Friccico, ha pensato bene di scrivermi.A detta sua, stava vivendo l’attesa di conoscerci, facendosi coinvolgere da un vortice di forti emozioni, belle e allo stesso tempo contrastate dalla paura di potersi trovare in un ambiente poco sicuro.

Mi scrisse:” la mia preoccupazione in questo periodo è legata al Covid, non sono giovane e ho molti famigliari ad alto rischio di complicazioni, quindi chiedo massima attenzione.Ho preso visione delle vostre tecniche di taglio e le adoro, sono anche molto curiosa di conoscere i vostri trattamenti, solo che vorrei proprio evitare di trattenermi per troppo tempo in salone. Grazie mille per la cortese attenzione e buona serata”.

La mia risposta è stata senza pensarci troppo: “capiamo perfettamente la sua preoccupazione, in questo momento possiamo solo immaginare quanto sia difficile per lei vivere in totale relax e serenità momenti di piacere per se stessa, in particolar modo in ambienti pubblici. Questo periodo è critico e noi di Friccico dimostriamo ogni giorno alle nostre clienti, che oggi più che mai ci teniamo a farvi vivere la vostra esperienza in totale serenità. Siamo felici che adora le nostre tecniche di taglio, siamo convinti che adorerà ancora di più, la passione e la serietà che stiamo mettendo ogni giorno (più di sempre), nell’affrontare questa questione.”

Nonostante avessi dato a Marta una risposta immediata, senza avere alcun dubbio, confesso che subito dopo, mi sono chiesta se fosse bastato per rassicurarla, tanto che appena inviato il messaggio di risposta, ho vissuto uno strano stato di empatia con la cliente.Mi infastidiva il pensiero che potessi sembrare di parte, ma comprendevo perfettamente le sue preoccupazioni. Se ci pensi, da una parte avevo difficoltà nel riuscire a far capire che la mia era veramente una risposta sincera, poiché a totale conoscenza della serietà del salone per cui lavoro, d’altro lato, lei come poteva fidarsi ciecamente senza averci mai conosciuto? Probabilmente qualsiasi cosa avessi scritto, avrebbe difficilmente levato qualsiasi forma di dubbio nella mente di Marta.

Mi sentivo che dovevo far di tutto per portare in alto quella fiducia iniziale che aveva riposto nei nostri confronti, che si era ben palesata la prima volta che la sentii telefonicamente, quando mi disse, che doveva tagliare i capelli, visto il lungo tempo trascorso senza farlo e che aveva pensato a noi, dopo delusioni da parte di molti parrucchieri. Benché fossimo stati scelti per la prima volta dopo tempo, sentivo che la preoccupazione era tanta, forse proprio per questo, ma anche per il momento difficile che stava/stiamo affrontando.Chissà se ti è capitato anche a te di sentirti così. Quasi come quando stai facendo un dialogo con qualcuno che a priori sai che farà fatica a crederti.In quel momento è cominciata la sfida, sapevo bene che l’unica arma a mio favore fosse la consulenza, per tanto decisi di invitarla a passare per vedere il salone e decidere così di cancellare l’appuntamento qualora le fosse sembrato poco all’altezza delle sue esigenze.
Nella nostra partita immaginaria potevamo essere solo in due a vincere, oppure in due a perdere. Ero in ansia di sapere la sua decisione.

Nell’eventualità avesse scelto di passare e poi in un successivo momento deciso di annullare l’appuntamento, mi avrebbe fatto comprendere che c’era ancora molto da migliorare, nel caso contrario, avrei sicuramente avuto conferma del fatto che facciamo la differenza.
Il risultato ottenuto?

Alla fine della sua permanenza in Spa, (avvenuta senza decidere di passare prima ad ispezionare il salone) durata 90 minuti (meno di quanto pensasse), siamo stati riempiti di complimenti.Il taglio era esattamente come lo desiderava, l’accoglienza come difficilmente si immaginava. Siamo stati pieni di accortezze, con lei e con tutte le altre clienti, come nostra abitudine fare anche prima del covid. E MARTA LO AVEVA NOTATO DA SUBITO.
Questo è l’aspetto che più di tutti mi ha fatto piacere abbia notato Marta. Si era ormai convinta di trovarsi in un posto che faceva la differenza sempre, al di la della persona davanti.Se mi chiedessero come mai dal viso di Marta di punto in bianco,sparì la preoccupazione in quel momento, risponderei dicendo che: da quando questa pandemia ci ha messo alle strette, siamo convinti che facciamo tutto il possibile, per far vivere alle nostre clienti, la miglior esperienza di sempre, in totale sicurezza.

Questa piccola e apparentemente poco significante esperienza, mi ha messo nella condizione di capire che un ambiente sicuro e sereno, rende a proprio agio anche la cliente più bisognosa di rassicurazioni. Le nostre attenzioni, le hanno permesso in quei 90 minuti di entrare in sinergia con chi voleva prendersi cura dei suoi capelli, permettendole di rilassarsi, rimanendo concentrata più sul piacere e sul desiderio di coccole, piuttosto che, sul posto stesso, così da godendosi il momento, in totale relax.
Possiamo definire l’energia che si è creata, una fusione magica, tra la voglia di far vivere una bellissima esperienza da parte del team e la voglia della cliente di affidarsi ad un ambiente che fin da subito, si percepisce fa la differenza .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno + quindici =