QUANDO ASCIUGHI I CAPELLI LO SENTI IL CANTO DEI GRILLI?

IL PROBLEMA CO.VI.D.! (COme VIverlo Diversamente)
12 Novembre 2020
Hai le idee chiare , su cosa regalare a Natale?
8 Dicembre 2020
Show all

QUANDO ASCIUGHI I CAPELLI LO SENTI IL CANTO DEI GRILLI?

Probabilmente ora ti stai chiedendo cosa c’entra il titolo del mio articolo con un blog che si occupa di capelli Ricci.

Ovviamente non mi sono impazzita e neanche ho sbagliato a scrivere qui. L’aspetto su cui ti vorrei far ragionare, lo scoprirai continuando a leggere questo Post.

Per cui, ti invito ad una buona lettura.
Hai mai pensato che l’asciugatura possa essere anche questione di suono?

Prima di qualche anno fa, neanche io sapevo questa cosa, quindi tranquilla se adesso hai difficoltà nel seguirmi.

Quasi sicuramente la maggior parte delle persone Ricce, per almeno una volta nella propria vita, o magari per un periodo breve in fase adolescenziale, ha applicato per dare un aspetto ordinato ai propri capelli, un prodotto styling, un modellante, una mousse o un gel, senza trarne ottimi risultati.
Vedendo il proprio capello appesantirsi, viene immediato il pensiero: questo prodotto non fa per me.

E inizia così la corsa verso il prossimo acquisto, ancor meglio pubblicizzato in tv, indicato come specifico per eliminare l’effetto crespo.

E se la concezione delle cose fosse sbagliata?
Pensi che te lo verrebbero a dire in uno spot pubblicitario?

Proviamo solo per un’attimo a vedere il tutto da un altro punto di vista, cerchiamo di allontanarci solo per un istante dal concetto di articolo proposto come bacchetta magica ideale per risolvere i nostri problemi.

In realtà, spesso ci troviamo tra le mani prodotti validi o sufficientemente buoni per l’asciugatura, senza saperli però utlilizzare.

La domanda che quindi ci dimentichiamo spesso di porci è:
“so effettivamente applicare questo tipo di prodotto sui miei capelli?”
Mettere lo styling su capello zuppo d’acqua, permette di far rimanere in superficie il prodotto, evitando così che si appesantisca o che si abbia la sensazione di prodotto troppo fissativo.

Impostare la ventilazione ad una velocità medio-bassa, ci permette di evitare che il capello si asciughi troppo velocemente al suo interno, evitando così l’effetto bagnato. Ricorda che il prodotto deve essere assorbito nella giusta quantità, in questa fase bisogna creare una pellicola protettiva, che definisce senza appesantire.Tieni in mente inoltre che i benefici maggiori li da il calore, che in sinergia con la ventilazione media, rende i nostri ricci morbidi e per niente elettrizzati.

A questo punto il discorso ti inizierà forse a sembrare più chiaro, dalle mie parole avrai sicuramente ben dedotto che il titolo non ha nulla a che vedere con un invito al parco, o all’ascolto della natura 😉, ma la logica vuole che tu voglia magari ancora capire che cos’è questo benedetto “canto dei grilli” e soprattutto a che cosa serve.

Se muori dalla voglia di sapere di cosa sto parlando, non spazzientirti e continua a leggere, perchè solo qui ne sentirai parlare con questo nome, poichè, noi di Friccico lo chiamiamo così per la sua piacevole melodia.

Comunemente conosciuto come scrunch, lo scrunching, che letteralmente significa snocciolare o accartocciare, altro non è che quel gesto delicato che facciamo con i nostri capelli, mossi o ricci che siano, per prepararli alla definizione. Si prendono grandi ciocche di capelli dal basso verso l’alto, sia tenendo la testa in giù che stando dritti, dopo aver applicato il prodotto per lo styling. Questo delicato, ma al tempo stesso deciso movimento da fare, sarà utilissimo per iniziare a dare forma alla nostra piega naturale.

Pian pianino durante l’asciugatura noti i tuoi ricci lievitare, creando così una forma unica che ti mette nella condizione di renderti particolarmente speciale.
Questa mini lezioncina, sarà molto utile nella gestione dei tuoi Ricci.

Sappiamo bene però, che la strada è lunga e come detto in un post precedente, al risultato contribuiscono anche uno shampoo adeguato, un trattamento idro-ristrutturante e un taglio all’altezza delle tue esigenze.

A questo punto non mi resta che augurarti un felice e Friccicoso ascolto ed uno splendido #buonriccio.

Cristina – Responsabile Clienti Friccico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *